Aspettando Godot (o un tampone da parte della ASL)

1 Dic 2020 novità

Stiamo vivendo una situazione a dir poco paradossale. Molti pazienti sintomatici si stanno rivolgendo alla nostra Struttura per sottoporsi a tampone rapido o test sierologico, in attesa che l’Asl, già sollecitata dai Medici di Base, sottoponga i suddetti pazienti a test molecolare, così come previsto dagli attuali protocolli. Ci sono pazienti che attendono di essere contattati dalla Asl da 20 o 30 giorni! Alcuni di questi pazienti, poi risultati positivi al tampone rapido o al test sierologico, non avrebbero dovuto lasciare il proprio domicilio e non avrebbero dovuto avere contatti con nessuno. Ma, nel totale abbandono da parte della Asl, si sono visti costretti, loro malgrado, a provvedere da soli, chiedendo a noi di fare ciò che, invece, avrebbe dovuto fare la Asl. È evidente, quindi, che qualcosa non stia funzionando. Ancora più evidente è che, a causa di questi enormi ritardi (lassismo?) da parte della Asl, il rischio di diffusione del virus stia aumentando esponenzialmente. Chiediamo, dunque, a gran voce che si intervenga con la massima celerità per porre rimedio ad una situazione, oltre che paradossale, estremamente dannosa per la collettività.


Search

+
Apri la chat
Serve aiuto?
Ciao,
come possiamo aiutarti?