Tamponi rapidi gratuiti dai medici di base, una scelta “discutibile”

28 Ott 2020 novità

Apprendiamo da notizie di stampa che in serata dovrebbe essere siglato un accordo con i sindacati dei medici convenzionati, in base al quale gli stessi medici saranno obbligati ad eseguire tamponi rapidi naso faringei antigenici, il cui costo sarà interamente a carico dello Stato, mentre i medici riceveranno un rimborso di € 18,00 per ogni tampone eseguito. L’iniziativa, di per se apprezzabile, desta però alcune perplessità.

La più importante delle quali riguarda l’affidabilità dei suddetti tamponi che, come noto, è strettamente connessa alla loro corretta esecuzione. I tamponi naso faringei, infatti, per essere affidabili devono essere eseguiti da “mani esperte”, capaci di introdurre il tampone nelle cavità nasali, oltrepassando i turbinati, fino a toccare la parte alta della faringe. Il tutto, possibilmente, senza arrecare alcun danno al paziente (sappiamo, purtroppo, che in alcuni casi dei danni sono stati causati, alcuni dei quali fatali). Da qui nascono le nostre perplessità in merito a questa iniziativa, che riteniamo lodevole ma piena di incognite.

I medici, infatti, sono pronti ad assumersi la responsabilità relativa alla corretta esecuzione di questi tamponi, correndo il rischio di creare danni irreparabili ai propri assistiti? Quali saranno le conseguenze derivanti da una non corretta esecuzione di tali tamponi? Sarà sufficiente l’attestazione rilasciata dal medico che ha eseguito il tampone per consentire il rientro a scuola o al lavoro? Crediamo che queste non siano questioni di poco conto visto che in ballo c’è la salute e l’incolumità dei cittadini. Anche i medici, da parte loro, dovrebbero soppesare i rischi cui andrebbero incontro, a prescindere dal mero “vantaggio” economico rappresentato dal rimborso riconosciutogli di € 18,00 a tampone.

Noi come Struttura sin dall’inizio della pandemia abbiamo fatto una “scelta di campo”, optando esclusivamente per i test sierologici IgG e IgM, i quali, pur avendo il medesimo indice di sensibilità al virus dei tamponi antigenici, non comportano alcun rischio legato alla non corretta esecuzione. Intendiamo perseguire questa strada, proponendo ai nostri clienti solo i test sierologici, in attesa che l’azienda cui facciamo riferimento per questo tipo di test (DIESSE) ci fornisca i test salivari, che si spera saranno disponibili nei primi mesi del 2021. Sarà, in ogni caso, nostra cura tenervi costantemente aggiornati.

Search

+
Apri la chat
Serve aiuto?
Ciao,
come possiamo aiutarti?